fbpx

Uno dei motivi più frequenti per la consultazione di un osteopata è sicuramente la cervicale e ti spiego perché.

Il collo è la zona del nostro corpo che più subisce stress, fisici ed emotivi, a cui siamo quotidianamente esposti.
L’osteopatia si pone come alleato per la soluzione di queste problematiche.

Come approccia l’osteopata ai dolori cervicali?
L’obiettivo principale è quello di capire e individuare la o le cause che portano ad una sofferenza in questa zona della colonna vertebrale.
É da sottolineare il fatto che la cervicale ha la particolarità di manifestare la sua sofferenza attraverso sintomi sia locali che a distanza.

Quali sono i disturbi che possono dipendere dalla cervicale?
Differenti e li descrivo di seguito:
▪ molti disturbi agli arti superiori, intesi sia come dolori articolari a carico di spalla, gomito, polso, mano, sia come sintomi di altra natura (formicolio/intorpidimento più o meno persistente, debolezza, difficoltà alla prensione degli oggetti). Ad esempio una parte delle sindromi del tunnel carpale.
▪ alcuni tipi di mal di testa, che possono coinvolgere parte del cranio, da un lato o da entrambi
▪ alcuni tipi di vertigine, accompagnati o meno da nausea, senso di stordimento
▪ alcuni disturbi craniali legati agli organi di senso, come problemi visivi (dolori intorno o dentro l’occhio ad es.), problemi auricolari (alcuni tipi di acufeni o senso di ovattamento all’orecchio),
alterazioni del senso del gusto, disturbi della deglutizione, disturbi della voce.

Come avrai potuto leggere, la cervicale può essere la causa di diverse problematiche.
Come interviene l’osteopata?
Lo specialista, una volta effettuate le visite mediche specialistiche, non si limiterà al trattamento della sola regione cervicale, ma andrà a capire cosa porta al suo stato di sofferenza, come:
▪ traumi, (come ad esempio il classico colpo di frusta);
▪ alterata mobilità di altre zone della colonna vertebrale, per blocchi articolari e/o muscolari.
▪ tensioni a carico del diaframma e degli organi ad esso collegati;
▪ problemi dell’articolazione temporo-mandibolare o dei muscoli che comandano gli occhi
▪ problemi di udito.

Quindi, come si può capire, il dolore, con tutti i possibili sintomi connessi di cui abbiamo parlato, vengono
percepiti nella zona cervicale, ma questi, nella maggioranza dei casi, non sono altro che segnali che il corpo
manda per manifestare un disagio che ha origine altrove!
Spesso accanirsi e massaggiare o fare applicazioni locali può non essere sufficiente, o al limite dare un
beneficio temporaneo. E’ invece importante risalire, quando possibile, alle cause scatenanti il dolore.

Qual é il Primo Passo che devi fare per risolvere i disturbi derivanti dalla cervicale?
Rivolgiti al tuo osteopata di fiducia.

Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento